domenica 20 novembre 2016

Recensione di "It's all Perfect" di _brenda_02


Oggi, la mia prima recensione dopo tanto tempo, ditemi cosa ne pensate!


Titolo: It's all Perfect
Autore: _brenda_02
Genere: ?
Stato: In corso di scrittura

La storia che sto per recensire mi fa tornare a ricordare il modo in cui scrivevo io. Me lo dicevano sempre "scrivi bene, l'argomento è appassionante ma sei troppo affrettata".
La storia parla di tre fratelli (due gemelle e un maschio più grande). Se non si leggesse la descrizione della storia però non si riuscirebbe a capire che sono fratelli. All'interno del libro possiamo trovare "sorellina", "fratellone" ma non la loro storia e come sono arrivati fino a lì. Consiglio alla scrittrice di aggiungere questi particolari importanti e aggiungere anche qualche caratteristica del loro comportamento, del loro stato d'animo. Quindi non solo parlare di aspetto fisico e dei vestiti che hanno indosso.
La storia continua con l'incontro per entrambe le ragazze del proprio ragazzo dei sogni. Una ci riesce, l'altra un po' meno ma il grande fratellone fa di tutto per difenderla anche se questo aiuto gli si ritorce contro. Magari sarebbe stato meglio che al primo appuntamento con Cy, la gemella "fortunata" non perdesse la verginità cosi in fretta. In realtà mi sembra frettoloso anche il bacio perché della serata prima in discoteca non si sa proprio nulla.Il lessico è molto scorrevole, e ti coinvolge.
È originale perché mi sono sentita curiosa di scoprire cose le due pesti combinassero dopo. Dico "pesti" proprio perché il loro atteggiamento è alquanto infantile ma come scrive l'autrice fra sorelle è normale.
La grammatica è da revisionare, ci sono alcuni errori di battitura e alcune frasi che andrebbe divise da un punto perché forse troppo lunghe.
I personaggi, già in sei capitoli sono abbastanza! Ma i principali sono:

  • -Austin, fratello maggiore delle gemelle più autoritario ma che comunque ha bisogno di affetto. Soprattutto vuole che le sorelle riescano a non aver paura di lui e che si confidino. È protettivo e, dal poco che ho letto, dolce
  • -Le gemelle, diciamo che una completa l'altra e separate non potrebbero esistere. Bisognerebbe inventarle. Ma non sembrano adolescenti, il loro comportamento le fa sembrare delle vere e proprie bambine
La copertina la trovo un po' scarsa di significato. Il titolo forse ci deve svelare qualcosa che ancora è presto da poter giudicare.
Sono curiosa che continuerò la lettura soprattutto per scoprire cosa hanno in mente le gemelle e se il dolce Austin troverà il tempo, togliendolo un po' alle impegnative sorelle, per potersi innamorare. Mi raccomando! Bisogna assolutissimamente revisionare!
Penso che questi sei corti capitoli mi abbiano già fatto capire molto. Speriamo più avanti. In bocca a lupo.

Il mio voto:



domenica 25 settembre 2016

Ri-Eccomi!



Ciaoooooooooooooooooooooooooo!
Da quanto tempo è che non scrivo! Ho comunque visto che il blog non ha mai perso le sue visite e i suoi lettori malgrado io sono ancora un po' latitante. Come potrete vedere, ho cambiato aspetto al blog, il rating ma soprattutto le letture! Come avevo detto quasi un anno fa (xD) questo blog si dedicherà esclusivamente alla recensioni di storie i cui autori sono EMERGENTI! Tramite Wattpad o tramite qualche autore che mi manda richieste di recensione via email (che potrete trovare nella pagina Contatti)
Se c'è qualcosa che ancora non va, scusatemi e in ogni caso avvisatemi. 

A prestissimo!
JeGeRo

sabato 19 dicembre 2015

Dopo tanto tempo...

...eccomi tornata.

La vita da mamma è davvero impegnativa!
Dopo aver letto un po' dei miei vecchi post e alcuni vostri commenti, ho pensato di riprendere il discorso dal mio ultimo post!
Nel prossimo post, comincerò con una nuova recensione! (Parliamo sempre di Wattpad!)

A prestooo!
Jessica.

domenica 30 agosto 2015

Novità!


Da oggi ho deciso di trasformare completamente questo blog! E' da un po' che ho cominciato a navigare su Wattpad che, se voi non conoscete, è una piattaforma per la lettura e la condivisione di storie assolutamente inedite per mettersi alla prova e scoprire a quante persone piace la tua storia ancor prima di pubblicarla. Per essere sincera, anche io mi sono messa alla prova! Che vada bene? :P
Quel che volevo annunciarvi è che da oggi questo diventa un blog completamente dedicato alla recensione dei libri su Wattpad! La grafica non cambierà ma forse aggiungerò qualche regola.
Ci sarà un nuovo rating dedicato alla pubblicazione, votando quanto un libro è pronto ad essere pubblicato.
Nei prossimi post ci saranno altre novità, per adesso l'importante è che sia tornata :)
Ditemi cosa ne pensate, eh?!
Un bacio, Jessica.

sabato 20 giugno 2015

Anteprime! (Anche se in ritardo xD)


Buongiorno lettori! Chi lo ha detto che è tardi segnalare dei libri, anche se è passato un po' di tempo dalla loro ufficiale uscita? Penso restino lo stesso interessanti. Tra le molte e-mail delle case editrice di questi mesi, ho scelto il libri che mi hanno colpito di più anche se mi scuso con gli editori e gli autori per il ritardo.
A voi i libri :)


Titolo: Il peso specifico dell'amore
Autrice: Federica Bosco
Editore: Mondadori
Pagine: 389
Prezzo: € 14,45

Il libro

«Un giorno l'amore finisce e basta. E lo fa così, un mercoledì sera, senza preavviso. Sei lì che guardi "Chi l'ha visto", con il pigiama di pile e i calzini antiscivolo, e lo osservi, e ti sembra di vederlo per la prima volta, che mangia fissando lo schermo, una forchettata di pasta dopo l'altra, e ti rendi conto che non ce la fai più. Ma nemmeno un po'. E che non puoi resistere un altro minuto seduta su quel divano con il pigiama di pile e i calzini antiscivolo. Cioè, per carità, gli vuoi un bene dell'anima, e se avesse bisogno di un rene glielo daresti senza batter ciglio, ma ecco, è lì il problema: preferiresti dargli un rene che non un'altra parte di te... E questo perché? Perché, ripeto, un giorno finisce e basta. E questo non te lo dicono nei film, o nei libri, perché succede appena finiscono i titoli di coda. Perché la verità è che Richard Gere non ha mai smesso di rinfacciare a Julia Roberts di battere sul Sunset Boulevard, e Julia Roberts si è stufata dopo dieci minuti di stare su quella cazzo di panchina al freddo di Notting Hill insieme a Hugh Grant, e sempre Richard Gere non ha mai perdonato a Susan Sarandon di avergli fatto rinunciare alle lezioni di danza con Jennifer Lopez! È così che va la vita, non c'è mai un lieto fine, c'è solo una fine.» È con questa amara consapevolezza che Francesca cerca di fare i conti lavorando come una matta, perché il lavoro è l'unica parte della sua vita che riesce a tenere sotto controllo e che non la delude mai. Il resto è una catastrofe: il fidanzato, devoto ma dinamico come una mensola, il capo, un editore megalomane e ignorante detto Mr. Big («Non perché ricordi quel gran figo che sposava Carrie Bradshaw. Ma solo perché si chiama Bigazzi e ha un ego spropositato») che la schiavizza con la promessa di una promozione, Paola, l'amica alle prese con l'ex marito stalker, e una mamma depressa, prigioniera dell'odiosa zia Rita. E per sfuggire all'insonnia che tutto ciò le causa, la notte cucina dolci fino a sfinirsi (e lei li odia, i dolci!). Costantemente in balìa del delirio di onnipotenza di Mr. Big e dell'umore di autori egocentrici e narcisisti, primo fra tutti Leonardo Calamandrei, favorito per il prestigioso premio Strega, senza altro sostegno se non quello della propria ironia, Francesca si troverà ad affrontare le prove più assurde nel tentativo di capire qual è il sottilissimo confine che, nel cuore, separa l'abitudine dall'infelicità e la sicurezza dall'imprevedibile meraviglia dell'amore. Federica Bosco costruisce una commedia gustosissima ma anche profondamente seria che non ruota intorno alla ricerca del Grande Amore fiabesco, ma sulla difficile sfida del tenere vivi gli affetti in tempi sempre più veloci e competitivi. Un romanzo autentico, con una protagonista che trova il coraggio di mettersi davvero in discussione, di porre a se stessa – e a noi – domande importanti senza arrendersi finché trova la risposta.

L'autrice

Federica Bosco è scrittrice e sceneggiatrice. Ha al suo attivo una ricchissima produzione di bestseller, da Mi piaci da morire a S.O.S. Amore, premio Selezione Bancarella, al più recente Un Amore di Angelo (tutti usciti per Newton Compton). Con Mondadori ha pubblicato Pazze di me (2012), della cui versione cinematografica, per la regia di Fausto Brizzi, è co-sceneggiatrice, e nel 2013 Non tutti gli uomini vengono per nuocere e Sms (2014).


Titolo: Prendi la mia vita
Titolo Originale: Kiss Me First
Autrice: Lottie Moggach
Editore: Nord
Pagine: 300
Prezzo: € 16,40

Il libro:

Leila ha sempre avuto difficoltà a fare amicizia e, fin da bambina, ha condotto un'esistenza solitaria, senza quasi nessun contatto umano. Ancora oggi, il suo unico legame col mondo è Internet. Ecco perché è la candidata ideale per far parte del cosiddetto Progetto Tess, organizzato dal carismatico moderatore di un forum. Dapprima scettica, Leila si convince a partecipare e, senza mai incontrarla di persona, memorizza ogni dettaglio dellesistenza di una ragazza, Tess Williams: dalla sua canzone preferita al compleanno della madre, dalle allergie alimentari al nome del suo primo amore. Poi, una volta pronta, inizia a usare l'indirizzo di posta elettronica e i social network di Tess, facendo finta di essere lei. Anzi, diventando lei. Così, senza che nessuno dei suoi amici e parenti lo sappia, Tess può andare via, per sempre
Nel giro di qualche tempo, però, Leila viene contattata da un uomo che sostiene di conoscere un segreto gelosamente custodito da Tess, un segreto che instilla il seme del dubbio nella mente di Leila. E quello che doveva essere un nuovo inizio, si trasforma allimprovviso in unossessione e una corsa contro il tempo per trovare la risposta alle domande che la tormentano.
Chi è veramente Tess?
Dovè adesso?
Perché ha deciso di scomparire?

L'autrice:

Lottie Moggach è una giornalista che ha collaborato con le più prestigiose testate inglesi, dal Times a Elle, da Time Out al Financial Times, da GQ a London Paper. Prendi la mia vita è il suo romanzo desordio e ha rivelato allEuropa il suo talento. Il suo sito è www.lottiemoggach.com


Titolo: BRILLIANCE La formula del potere
Autore: Markus Sakey
Editore: Nord
Pagine: 446
Prezzo: € 15,81

Il libro:

Una percentuale altissima, che in un primo momento aveva dato speranza al mondo intero. Si pensava che quei «bambini speciali» avrebbero aiutato l’umanità a progredire in campi come la medicina e la fisica, la tecnologia e l’informatica. Ma, adesso che le prime generazioni di geni sono diventate adulte, la situazione è radicalmente cambiata. I governi hanno scoperto a proprie spese che quelle persone sono troppo intelligenti per essere controllate e, da risorse preziose, si sono rivelate una minaccia da discriminare fin dalla nascita. Una delle conseguenze di questa politica, però, è stata la comparsa di un’organizzazione terroristica guidata dal carismatico e inafferrabile John Smith, il ricercato numero 1 dalle autorità americane. Ci vuole un genio per trovarne un altro, così il compito di catturarlo viene affidato all’agente speciale Nick Cooper, pure lui dotato di straordinarie capacità logiche. È l’inizio di uno scontro senza precedenti. Di uno scontro tra due menti uniche – in cui ogni mossa di Nick potrebbe essere stata anticipata dal suo avversario –, e di uno scontro tra due personalità profondamente diverse, eppure segnate entrambe da dubbi e conflitti morali. E, nel corso di questa cruenta partita a scacchi con John Smith, Nick si renderà conto che niente è come sembra. Perché anche la giustizia custodisce un’anima nera…

L'autore:

Marcus Sakey è nato in Michigan e, prima di dedicarsi alla narrativa, ha lavorato per dieci anni nel campo della pubblicità e del marketing. È stato segnalato come giovane autore dell’anno da testate prestigiose come il «New York Times» ed «Esquire», e molti critici l’hanno elogiato per la sua magistrale abilità nel creare ritmo, avventura e suspense.


Titolo: Il ritorno del numero sette
Autore: Pittacus Lore
Editore: Nord
Pagine: 324
Prezzo: € 13,90

Il libro:

Il peggio sembrava passato. Dopo anni trascorsi in solitudine, costantemente braccata dai nostri nemici, avevo finalmente ritrovato i miei compagni e, insieme, stavamo sviluppando i nostri poteri e raccogliendo sempre più informazioni sulla nostra missione. Diventavamo ogni giorno più forti. Eravamo quasi felici…
Ma poi loro hanno corrotto il Numero Cinque e lo hanno convinto a rivelare il nostro nascondiglio. A causa del suo tradimento, non rivedremo mai più il Numero Otto. Sarei disposta a tutto pur di riaverlo al mio fianco, però è solo un sogno. Non mi resta altro che la vendetta.
Perché loro hanno preso il Numero Uno in Malesia.
Il Numero Due in Inghilterra.
Il Numero Tre in Kenya.
Il Numero Otto in Florida.
E li hanno uccisi.
Io sono il Numero Sette. Ho trascorso metà della mia vita in fuga, e adesso è giunto il momento di reagire. Siamo più forti di quanto credano. Conosciamo i loro segreti e i loro punti deboli. Non è più tempo di nascondersi. È tempo di combattere. E questa volta li annienteremo.

L'autore

Pittacus Lore è il capo degli Antenati, gli anziani che governavano il pianeta Lorien prima della sua distruzione. Vive sulla Terra da dodici anni, preparandosi per la guerra che deciderà il destino dei Nove e, con loro, quello dell’intera umanità. Nessuno sa dove viva.


Titolo: Mai più senza di te
Autore: Rachel Van Dyken 
Editore: Nord
Pagine: 384
Prezzo: € 16,40

Il libro:

Beth Lynn è sempre stata una brava ragazza: timida, responsabile, riflessiva. Di certo non è da lei svegliarsi in una camera d'albergo accanto a un uomo che conosce appena. Eppure è proprio ciò che le accade dopo i festeggiamenti per il matrimonio fra la sua amica Kacey e Travis Titus. Come se ciò non bastasse, lui è Jace Brevik, il più giovane senatore della storia dell'Oregon, nonché il più ricercato da paparazzi e giornalisti, che infatti già stringono dassedio l'hotel.
Da quando la sua fidanzata l'ha tradito, spezzandogli il cuore, Jace Brevik ha deciso di mettere da parte i sentimenti e di dedicarsi esclusivamente alla politica. Quindi non può permettersi di essere trascinato in uno scandalo che potrebbe distruggere la sua carriera. Non ci sono alternative: deve sparire per qualche giorno. Per fortuna, niente è impossibile per il suo staff e, nel giro di poche ore, lui e Beth si ritrovano su un aereo diretto alle Hawaii, dove resteranno finché le acque non si saranno calmate. All'inizio, entrambi prendono quella convivenza forzata come una condanna. Ma, poi, fra loro cambierà tutto

L'autore:

Dopo aver raggiunto i vertici delle classifiche del «New York Times» e di «USA Today», Rachel Van Dyken si è imposta come scrittrice di rilievo nel panorama della narrativa americana grazie al successo di «Quello che sei per me», di «Cosa non farei per te», di «Mai più senza di te» e del bestseller «Ricordati di sognare». Tutti i suoi romanzi sono richiesti a gran voce dal suo immenso pubblico di lettori. 


Titolo: Tutto cominciò con Tiffany
Autore: Christoph Marzi
Editore: Tre60
Pagine: 320
Prezzo: € 9,90

Il libro:

Certe storie sono come melodie.
Come si può dimenticare una frase simile? Di certo non ci riesce Faye, giovane commessa in una libreria nel cuore di Brooklyn, dopo che laffascinante Alex lha pronunciata mentre acquistava una copia di Colazione da Tiffany.
Alex è uscito dal negozio con il libro sottobraccio, ma ha dimenticato sul bancone un taccuino di disegni. È un caso? Forse. Ed è un altro caso che il nickname di Faye su Facebook sia proprio Holly, il nome della protagonista del romanzo di Truman Capote?
Quellincontro prelude a qualcosa di speciale, Faye ne è convinta. Qualcosa che la condurrà molto lontano.
Per questo deve ritrovare Alex, a qualunque costo. 
Grazie al nome scritto sul taccuino, Faye lo rintraccia e iniziano a scriversi su Facebook. Finché Faye non si accorge che qualcosa non torna in ciò che Alex le ha raccontato. Non quadrano alcune date e nemmeno i tempi 

L'autore:

Christoph Marzi è uno dei più promettenti autori tedeschi. Dopo aver scritto alcune storie per ragazzi che hanno riscosso un grande successo di pubblico e di critica, ha scelto di dedicarsi alla narrativa con risultati eccezionali. Prima ancora della pubblicazione, i diritti di traduzione di Tutto cominciò con Tiffany sono stati venduti in tutta Europa: dallInghilterra allOlanda, dalla Spagna alla Norvegia.


Titolo: Le fragili attese
Autore: Mattia Signorini
Editore: Marsilio
Pagine: 252
Prezzo: € 17,00

Il libro:

Questa è la storia della Pensione Palomar, una vecchio stabile a due piani nel quartiere periferico di una grande città. Osservandola dalla strada, incastrata tra due palazzi, sembra appartenere a un tempo che non è più.  È la storia di Italo, il proprietario, che a quasi ottant'anni ha deciso di chiudere per sempre. Osserva passare gli ultimi giorni seduto dietro al bancone, mentre rilegge vecchie lettere d'amore scritte da una ragazza negli anni Sessanta. È anche la storia dei suoi ultimi ospiti: Guido, un professore d’inglese che deve insegnare a parlare a una bambina muta; Lucio Ormea, un uomo alla ricerca del padre che non vede da quando era piccolo; Il generale in pensione Adolfo Trento, convinto che la soluzione di ogni pace stia nella guerra; Ingrid, un'arpista con il polso spezzato che lavora come cassiera al supermercato e di notte si accompagna a uomini conosciuti per caso; e infine la domestica Emma, che ha fatto della Pensione Palomar la sua casa da ormai troppo tempo. Sono tutte persone ferme ai margini di un mondo che corre troppo veloce, in attesa che arrivi qualcosa, forse un treno che li porti via, verso una direzione qualsiasi, prima che sia troppo tardi. Mattia Signorini ci regala un delicato e intenso romanzo sulle attese in cui, tra speranze e delusioni, capita che la nostra vita si incagli. Attese spesso lunghe, fragili, a volte senza fine.

L'autore:

Mattia Signorini è nato a Rovigo nel 1980. Ha pubblicato Lontano da ogni cosa (Salani 2007; TEA 2011) e Ora (Marsilio 2013). Ha fondato la scuola di scrittura creativa Palomar. I suoi romanzi sono tradotti in otto paesi. www.mattiasignorini.it.
Qualcosa ci ha incuriosito? Fatemi sapere :)
Jessica.

venerdì 19 giugno 2015

Recensione: "La Bambinaia" di Marco Tiano


Dopo molto tempo, torno a pubblicare le mie recensioni e non potete immaginare quanto ne sono felice :) A voi la recensione de "La Bambinaia" di Marco Tiano edito dalla Fazi Editore.



Titolo: La bambinaia
Autore: Marco Tiano
Casa Editrice: Fazi
Pagine: 103
Prezzo: 1,99 Euro
Formato: Ebook
Genere: Thriller-horror

IL LIBRO

Quando Giorgia e Simone, giovane coppia di avvocati romani, arrivano in provincia di Siracusa insieme al figlioletto Mattia per un’opportunità di lavoro, è la fine dell’estate. Le giornate sono ancora lunghe e calde e la casa che hanno comprato – una villa in stile ottocentesco – è un gioiello isolato nelle campagne assolate del siracusano, tra i campi di grano dorati e gli agrumeti. Ma tra gli anziani dei paesi vicini girano strane voci, vecchie storie – storie di sangue di un passato sepolto – a proposito di quella casa, e Giorgia e Simone non tarderanno a scoprire sulla loro pelle che Villa Teresa non è un luogo come tutti gli altri…

L'AUTORE

Marco Tiano è nato nel 1983 a Siracusa, dove vive e frequenta la facoltà di Architettura. Oltre ad essere uno scrittore e sceneggiatore, ama dipingere e ha una grande passione per i romanzi gialli classici inglesi. Ha pubblicato con la Fazi Editore il suo thriller-horror "La Bambinaia".

LA RECENSIONE

Prima di cominciare, mi scuso con l'autore e con la casa editrice per averli fatto troppo aspettare. Per motivi personali, che ho spiegato nel post di prima, non sono riuscita a completare la recensione. Adesso finalmente potrò dire cosa penso su questo libro.
Il libro comincia con la fase iniziale di trasferimento di casa della famiglia composta da Giorgia, Simone e il piccolo Mattia. Durante tutto il libro si nota un grande e forte rapporto tra la giovane coppia di genitori.
Quel che mi colpisce, ogni qualvolta leggo un libro, è il giudizio delle persone. In questo libro i paesani all'inizio sono felici della comparsa di nuove persone nel paese fin quando, tra svariate domande e curiosaggini, si viene a sapere che i nuovi arrivati abitano a Villa Teresa.
Villa Teresa ormai è da considerarsi un posto degli orrori in paese. Perché? La causa sono le svariate morti premature avvenute ai figli di coloro che hanno provato ad abitare la villa.
Tutto cominciò quando la piccola Sara fu uccisa dalla sua stessa bambinaia. Di lì in avanti, Sara si sarebbe vendicata su i figli delle madri che abitano Villa Teresa.
Giorgia comincia ad essere ossessionata dalla vista di una bambina che somiglia molto a Sara. Più avanti avrà la bellissima notizia di qualcosa che però le risulterà fatale.
Ho voluto riassumere in questo modo il libro per non anticipare parti importanti a coloro che lo leggeranno.
L'unica pecca di questo libro è il titolo perché di questa bambinaia se ne parla molto poco...
In ogni caso l'autore ha avuto la grande capacità di esprimere benissimo il profondo amore che una mamma prova per i figli e, essendo uno scrittore del horror, ha fatto in modo di descrivere così bene le apparizioni di Sara e dei bambini, da farmi rabbrividire per i dettagli. Sognavo che la notte ci fossero dei bambini che cercassero sotto il mio letto come nel libro. Mi capita ancora di andare in bagno la sera e di controllare la porta e il rubinetto della vasca XD
Mi congratulo con Marco Tiano per aver aver scritto questo spaventoso e fantastico libro :)

IL MIO VOTO


Spero che la recensione ci sia piaciuto e che di ho incuriositi.
A presto,
Jessica :)

Grazie 1000


Bentornata me, bentornato caro blog!
Vi avrei dovuto avvisare della mia lunga assenza ma non ce l'ho fatta a rinunciare di nuovo al blog quindi ho lasciato tutto com'era. Malgrado pensassi che il blog non fosse così tanto seguito, voglio dirvi un grandissimo "GRAZIE 1000" per le 1.874 visite in un mese, malgrado io non ci fossi.
Il motivo della mia assenza è piuttosto personale e non ho voluto condividerla con molti finché non fosse stata accertata e fin quando non si fossero calmate le acque.
Sono al nono mese di gravidanza di un bellissimo maschietto. 
Si dice che il nono mese è quello che si fa attendere di più oltre ad essere quello che dure di più! Quindi perché annoiarsi? Meglio passare questo tempo in vostra compagnia :)

Voglio passare quest'ultimo mese con voi, magari aggiornarvi su ciò che mi succede o, se volete, chiedendomi aggiornamenti ^_^


Sono felice di essere tornata perché la mia passione per la lettura non è mai scomparsa e mai lo farà!
Un bacio,
Jejé :)